Categorie

Come lavare la bici da corsa

Pubblicato il: 30/10/2020

Gli appassionati delle due ruote nutrono nei suoi confronti un amore quasi paterno: stiamo parlando, naturalmente, della bici da corsa, uno strumento fondamentale per chi si cimenta su ampie distese, faticose salite e discese da brivido. I ciclisti che viaggiano su strada – amatoriali e non – tengono infatti tantissimo alla propria bici da corsa, per la quale sono anche disposti a investire notevoli cifre.

Oltre al costo d’acquisto, tuttavia, la bici da corsa comporta anche diverse spese per la manutenzione, sebbene parte del lavoro possa essere svolto anche fai da te, come per esempio la pulizia. Ecco allora un’utile guida in cui vi illustreremo step by step come lavare la bici da corsa in modo facile e preciso, ottenendo un eccellente risultato finale.

Come lavare la bici da corsa: cosa serve

Per pulire con cura la propria bici da corsa bisogna innanzitutto avere a disposizione tutto l’occorrente, ossia:

  • Stracci (si possono utilizzare anche vecchie t-shirt di cotone che non si indossano più)

  • Set di spazzole in nylon

  • Spazzola per la pulizia dei raggi delle ruote

  • Spazzola a testa quadrata morbida per le ruote

  • Spugne

  • Canna da giardino con spruzzatore a grilletto

Questo è, per così dire, il kit base per un lavaggio a fondo della bici da corsa. Alcuni ciclisti, però, preferiscono avvalersi anche di altri strumenti, tra cui, per esempio, il lubrificante per le catene o lo sgrassatore per le corone e magari aiutarsi con un apposito supporto per la pulizia della bici.

Come pulire la bici da corsa: cosa fare e cosa evitare

Un piccolo trucco per risparmiare? Riciclate le spugne per i piatti: ben pulite e strizzate possono essere riutilizzate più volte per il lavaggio della bici da corsa.

Attenzione anche alla pulizia degli ingranaggi: non basta lavare e lucidare solo le parti ben visibili del veicolo, altrimenti si tratterebbe solo di una questione prettamente estetica. Al contrario, per fare in modo che la propria bici da corsa sia sempre in ordine e duri tanti anni, è necessario detergere con cura anche i punti più difficili da raggiungere. Tutto ciò, naturalmente, richiede parecchio impegno, ma il risultato finale ripagherà tutta la fatica, perché non solo avrete una bici perfettamente pulita, ma anche che funziona meglio, permettendovi così di affrontare senza paura qualsiasi percorso. 

Quando si lava la bici da corsa bisogna però prestare attenzione anche ai comportamenti da evitare, come mescolare tutti gli attrezzi e gli stracci, che in questo modo magari si sporcano di grasso e non possono più essere utilizzati per asciugare e lucidare oppure impiegare spazzole abrasive, che potrebbero danneggiare il telaio

Come lavare la bici da corsa: i primi passaggi

Le prime azioni da compiere per lavare la bici da corsa sono essenzialmente tre:

  1. Predisporre tutti gli strumenti necessari e preparare due secchi d’acqua con un goccio di detergente apposito;

  2. Sistemare la bici in modo da riuscire a pulirla bene in ogni punto (a questo proposito può essere utile usare un apposito supporto)

  3. Smontare le ruote e, se possibile, inserire un blocca catena per mantenere tesa la trasmissione.

Il lavaggio

Una volta preparato tutto il necessario, non resta che procedere al lavaggio: si comincia dalla catena che va pulita accuratamente utilizzando un buon sgrassatore detergente, per poi passare infine al risciacquo. Per una corretta detersione è importante usare un prodotto sgrassante appositamente pensato per la pulizia di questa specifica componente della bicicletta e non ricorrere ad altri tipi di detergenti e rimedi fai da te. 

Per quanto riguarda la pulizia degli ingranaggi, può essere effettuata con l’aiuto di una spazzola a setole rigide o di uno spazzolino da denti, per poi sciacquare con un leggero getto d’acqua.

Il telaio, invece, deve essere deterso con una spugna morbida e pulita, inumidita e insaponata, mentre per le ruote è meglio impiegare spazzole grandi e morbide, che consentono di raggiungere senza sforzo tutti i punti. Come per il telaio, anche le spazzole utilizzate per la pulizia delle ruote devono essere precedentemente inumidite in acqua pulita. Per agevolare l’operazione, potete tenere la ruota con una mano mentre con l’altra la pulite, in modo da riuscire a girarla mano a mano che proseguite con il lavaggio.

Come lavare la bici da corsa: il tocco finale

Per completare il lavaggio della bici da corsa non resta che rimontare le ruote e testare il veicolo, verificando che catena, cambio e freni funzionino correttamente. Da non dimenticare, prima di montare in sella, di asciugare la bicicletta con un panno asciutto e pulito.


35% di sconto

35% di sconto sulla tua e-mail

Registrati e ricevi via e-mail offerte con sconti fino al 35% su migliaia di prodotti

Ho letto e accetto l'informativa relativa al Trattamento dei Dati Personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 artt. 13 e 14 e voglio iscrivermi alla newsletter. (*)