Suggerimenti per cambiare il pacco pignoni nelle bici da corsa

Pubblicato il: 11/01/2022

Conosciuto anche come cassetta (o, per gli anglofili, cassette sprocket), è un importante componente di qualsiasi bicicletta, l’insieme delle marce, collegate ai pedali dalla catena. Il passare del tempo causa usura e fa sì che la catena non riesca ad aderire al meglio al pacco pignoni, con conseguente dispersione di forza motrice o, in casi estremi, caduta della catena. Come cambiare il pacco pignoni della bici da corsa, per evitare di arrivare a questo stadio? Scopriamolo partendo dalle basi.

Che cos’è il pacco pignoni?

Il pacco pignoni, o cassetta, non è altro che l’insieme dei pignoni che si trovano sul mozzo della ruota posteriore: ognuno di loro è una marcia, sulla quale agisce il deragliatore, per far scendere o salire la catena della bici in base al rapporto che è stato scelto.

Con l’evoluzione delle tecnologie e del design con cui sono state progettate le bici da corsa, è cambiata anche la conformazione della cassetta. Al giorno d’oggi, il pacco pignoni è formato da un determinato numero di pignoni, che vanno da 6 a 13, a seconda della tipologia di cambio: in generale, più moderna è la bici, maggiore saranno i pignoni presenti. La quantità di pignoni determina la velocità del cambio posteriore; di conseguenza, se una bici ha una cassetta composta da 10 pignoni, avrà un cambio a 10 velocità.

È molto importante, quando si compra un nuovo pacco pignoni, guardare le indicazioni con i relativi numeri del cambio: per esempio, se si legge “8 speed”, significa che quella cassetta è composta da 8 pignoni, per una bici con un cambio a 8 velocità, e così via per gli altri numeri.

Un tempo, il pacco pignoni e il giunto unidirezionale (o ruota libera) delle bici erano avvitati insieme sul filetto del mozzo, attraverso una specifica chiave. Oggi, invece, il pacco pignoni è libero, mentre il giunto è integrata nel mozzo: si tratta di un passo avanti molto importante perché permette una migliore manutenzione dei pignoni, che così possono essere smontati e puliti più facilmente. Inoltre, in caso si debba sostituire un solo pignone, ora è possibile procedere senza problemi, mentre con la ruota libera non era proprio fattibile.

Quando bisogna cambiare il pacco pignoni?

La manutenzione regolare del pacco pignoni è fondamentale, per diversi motivi:

  • nello spazio che intercorre tra i diversi pignoni possono insinuarsi terra, olio della catena solidificato e altra sporcizia: ciò rischia di rendere meno fluido lo scorrimento della catena e causare difficoltà anche alla guida. Bisogna quindi tenere sempre pulita la cassetta.
  • per garantirne le migliori performance, il pacco pignoni va revisionato almeno una o due volte l’anno. Anche se tutto funziona correttamente, dunque, è consigliabile dare una pulita generale alla cassetta ogni 6-12 mesi.

Prevenire eventuali problemi, però, non è sempre sufficiente: in determinati casi, è necessaria la sostituzione del pacco pignoni. I segnali a cui prestare attenzione, in questo caso, sono:

  • lo stato della catena: se, mentre si pedala, scivola o cade, è un segno che il pacco pignoni potrebbe essere usurato.
  • la funzionalità del cambio: se sta dando dei problemi, anche se regolato a dovere, potrebbe essere giunto il momento di cambiare il pacco pignoni.
  • l’aspetto del pacco pignoni: se alcune delle punte dei pignoni sono più usurate rispetto alle altre e alcuni ingranaggi sono rotti o deformati, è ora di sostituire questo componente.

È buona norma, inoltre, accompagnare la sostituzione del pacco pignoni a quello della catena che, se ormai in cattive condizioni, favorisce l’usura del pacco pignoni. Per evitare di dover cambiare la cassetta troppo frequentemente, dunque, potrebbe essere utile sostituire anche la catena a intervalli regolari e, comunque, fare molta attenzione alla sua manutenzione.

Come cambiare il pacco pignoni della bici da corsa?

Il pacco pignoni si caletta manualmente, attraverso le scanalature di riscontro, sul giunto unidirezionale, con i pignoni mantenuti in posizione da specifici spessori che permettono di avere lo spazio adeguato per lo scorrimento della catena. La cassetta si blocca infine con una ghiera, innestata nel filetto femmina presente sul giunto unidirezionale, che ha la funzione di mantenere fissi i pignoni.

Per la sostituzione del pacco pignoni della bici da corsa, quindi, bisogna procedere nel modo seguente:

  • smontare la ruota posteriore;
  • bloccare il pacco pignoni con una chiave a frusta in modo da poter allentare la ghiera;
  • estrarre la cassetta;
  • procedere alla pulizia del corpetto della ruota libera;
  • nel caso ci si voglia limitare a una semplice manutenzione, bisogna poi pulire il pacco pignoni, sistemandolo in un contenitore e utilizzando prodotti specifici, come Muc-Off o Finish Line, e un pennello. Nel caso si debba cambiare completamente il pacco pignoni della bici da corsa, questo passaggio si salta;
  • applicare del grasso al rame o al litio sulla filettatura della ghiera;
  • inserire la cassetta pulita (o nuova);
  • avvitare la ghiera;
  • rimontare la ruota.

Per chi deve cambiare il pacco pignoni della bici da corsa, esistono numerosi prodotti di altissima qualità, come il pacco pignoni Campagnolo Chorus 11v e il pacco pignoni ShimanoSLX-M7000 11 velocità. Il primo si distingue per le sue eccezionali performance, consentendo di ottenere il massimo rendimento per quanto riguarda la velocità di cambiata e la sincronizzazione. Questa cassetta, inoltre, è estremamente silenziosa. Il secondo accompagna a un design minimal un sistema di trasmissione molto efficiente, che permette una cambiata fluida e stabile anche sui percorsi più impegnativi.

Categorie

10% di sconto

10% di sconto sul primo acquisto

Registrati e ricevi subito via e-mail il codice sconto da utilizzare per il tuo primo acquisto

Ho letto e accetto l'informativa relativa al Trattamento dei Dati Personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 artt. 13 e 14 e voglio iscrivermi alla newsletter. (*)